Lunedì 18 Ottobre 2021

Grande successo di pubblico al Bosco di Palo per lo spettacolo teatrale itinerante tratto dalla Divina Commedia ideato da Agostino De Angelis In evidenza

Vota questo articolo
(1 Vota)
Martedì, Agosto 25, 2020 5:11

Si è conclusa con successo la kermesse teatrale dell’attore e regista Agostino De Angelis con le tre cantiche della Divina Commedia di Dante Alighieri dal titolo “Incontro con Dante al Bosco di Palo”

svoltasi nell’area naturalistica del Comune di Ladispoli.

Una rappresentazione teatrale in sold out per due serate (rispettando le vigenti normative anti covid) tanto da replicare anche la terza. Soddisfazione per il maestro De Angelis, veterano di palcoscenici importanti all’aperto come la Valle dei Templi di Agrigento, la Villa Reale di Monza, il Teatro Greco di Siracusa e tanti altri siti storici, che in questo spettacolo, ha interpretato oltre al ruolo di Dante, anche il Conte Ugolino e Ulisse in esecuzione magistrale.

Il suggestivo percorso Dantesco, ha portato il pubblico davanti alle scene di alcuni canti dei tre poemi, con i personaggi di Virgilio Leonardo Imperi, Francesca da Rimini Alessandra Persiani, Ciacco Alessio Caruso, Pier delle Vigne Davide Polidori, Bonconte da Montefeltro Giacomo Costanzo, Beatrice e Cunizza Ilenia D’Ascenzo, Suor Piccarda Letizia Vacca, Caronte Riccardo Frontoni, Santa Lucia Marta Polidori, Madonna Madhu Singh, Matelda Letizia Frezza, Aquila Eleonora Pini, Sapia Germana Zappi, Pia de’ Tolomei Stefania Pace, San Benedetto Andrea Vella, Dora Panarinfo voce narrante e la partecipazione dei giovanissimi Aurora Bertocco, Sara Gaber, Francesca Morelli, Alessandra Vacca, Denise Falvo, il tutto accompagnato dalle impeccabili introduzioni critiche di Ombretta Del Monte, dalle note musicali di Emiliano Negro e dalle coreografie a cura di Antonio Lombardo della Lombardo Academy e di Serena Piccolomini con Miriam Ramundo della Ninuphar Eventi. Fotografia di Scena Valerio Faccini, riprese video Francesca Baldasseroni, service audio luci Black Service e la partecipazione della giovane fotografa Martina Vacca.

Nella prima serata sono intervenuti il Sindaco di Ladispoli Alessandro Grando, l’Assessore alla Cultura Marco Milani, i consiglieri Filippo Moretti, Raffaele Cavaliere, il delegato all’Arte Andrea Cerqua e la Omniares Communication per l’organizzazione rappresentata da Giancarlo Rossi, e l’Associazione ArchéoTheatron nella persona della dott.ssa Desirée Arlotta per la messa in scena. Lo spettacolo è inserito negli eventi promossi dalla Regione Lazio all’interno del contenitore culturale “Eventi delle Meraviglie 2020” e nel progetto “Ladispoli Città dell’Arte, Museo a cielo aperto”. Prossimo appuntamento al Castello di Santa Severa il 26 e 27 Settembre nel programma delle Giornate Europee del Patrimonio 2020.

Share |