Giovedì 11 Agosto 2022

PD LADISPOLI: CHI RIEVOCA E CELEBRA UN CRIMINALE DI GUERRA DEVE DIMETTERSI DA ASSESSORE In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Martedì, Dicembre 07, 2021 17:43

L' Amministrazione del Sindaco Grando ha programmato per il 10 Dicembre nella sede della Biblioteca Comunale la presentazione di un libro che esalta le "virtù" di " soldato

e di padre" di Rodolfo Graziani.

Quello che viene presentato come "un tenero nonno" verso i nipoti in realtà è stato inserito nel dopoguerra nella lista dei CRIMINALI DI GUERRA, lista redatta da una speciale Commissione delle Nazioni Unite.

Questo perchè Graziani ha ordinato ai Comandi militari italiani in Africa, negli anni trenta e quaranta, stragi, massacri di popolazione civile, bombardamenti su città e villaggi.

Coordinò personalmente gli attacchi alla popolazione civile con gas asfissianti, la fucilazione di prigionieri e il bombardamento di strutture della Croce Rossa: tutte cose proibite dalle Convenzioni internazionali e che resteranno sempre un elemento di disonore e vergogna per la nostra nazione.

L' assessore Milani, nell' annunciare la presentazione del libro ha detto che anche Graziani quando era in famiglia aveva i suoi "momenti di umanità", facendo l'esempio di Hitler che in fondo "accarezzava e trattava bene i suoi cani".

Riteniamo che chi argomenta in questo modo e porta l'agiografia di un CRIMINALE nella Biblioteca della nostra città non possa restare al suo posto.

Se questa situazione si protrae la colpa è del sindaco Grando.

PARTITO DEMOCRATICO

Circolo di Ladispoli, 7 Dicembre 2021

Share |