Sabato 15 Agosto 2020

Civitavecchia “Insieme per la salvaguardia delle acque del mare: In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Lunedì, Dicembre 09, 2019 14:34

“Insieme per la salvaguardia delle acque del mare: Ladispoli ovviamente c’è.” Il commento è dell’assessore Amelia Mollica Graziano che ha rappresentato il Comune di Ladispoli questa mattina presso la Roma Cruise Terminal di Civitavecchia,

dove è stato presentato il protocollo di intesa per la raccolta degli olii esausti prodotti nelle navi e nei porti. “RenOils, Consorzio Nazionale di raccolta e recupero oli e grassi vegetali e animali esausti, e S.E. Port, società che gestisce i servizi ecologici portuali nel Tirreno centro settentrionale, hanno presentato questa mattina presso la Roma Cruise Terminal, uno dei principali terminal crocieristici presso il Porto di Civitavecchia, i contenuti del Protocollo di intesa per la raccolta e l’avvio a riciclo degli oli e grassi animali e vegetali esausti prodotti nelle navi e nei porti. L’accordo - prosegue l’assessore Amelia Mollica Graziano - è stato firmato dal Presidente del Consorzio RenOils Ennio Fano e dal Presidente S.E. Port Giancarlo Russo lo scorso 6 novembre, con l’obiettivo principale di avviare azioni concrete e congiunte per la salvaguardia delle acque del mare.”

Alla conferenza stampa di presentazione presenti, tra gli altri, Ennio Fano, Presidente Consorzio RenOils; Giancarlo Russo, Presidente S.E. Port; John Portelli, Direttore Generale Roma Cruise Terminal; Francesco Maria di Majo, Presidente Autorità portuale di Civitavecchia; Giancarlo Russo, Presidente S.E. Port; Ernesto Tedesco, Sindaco di Civitavecchia; Alessandro Giulivi, Sindaco di Tarquinia.

RenOils, attraverso la rete dei suoi associati, garantirà un corretto percorso per il riciclo e il riutilizzo di un rifiuto che rientrerà nel ciclo produttivo, si impegna a consegnare gratuitamente a S.E.Port. le attrezzature necessarie per il corretto conferimento degli oli e grassi animali e vegetali esausti da parte degli utenti e a raccogliere e ad avviare a recupero tali rifiuti, garantendone la valorizzazione.

S.E. Port diventerà il punto di riferimento per la raccolta di oli e grassi delle navi scalanti il porto di Civitavecchia e garantendo un servizio per i comuni limitrofi alle aree portuali.

L’accordo si inserisce all’interno dei programmi nazionali per l’attuazione e lo sviluppo dell’economia circolare e costituisce un esempio concreto di buone pratiche ambientali per tutti i porti italiani e per le grandi compagnie di navigazione.

Share |