Mercoledì 13 Novembre 2019

LADISPOLI - CONTROLLO STRAORDINARIO DEI CARABINIERI. UNA PERSONA ARRESTATA, QUATTRO DENUNCIATE. SANZIONI AMMINISTRATIVE PER NON TRACCIABILITA’ DEGLI ALIMENTI E CARENZE IGIENICHE In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Lunedì, Settembre 23, 2019 10:41

Nel fine settimana, i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, dei militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Roma, delle unità cinofile del Nucleo Carabinieri di Santa Maria di Galeria in Roma e della Stazione Carabinieri Forestale di Civitavecchia,

coordinati dall’alto da un elicottero del Raggruppamento Aeromobili di Roma, hanno svolto un servizio coordinato di controllo su larga scala incentrato nell’area di Ladispoli al fine di aumentare la percezione della sicurezza e fornendo un deciso segnale della presenza dell’Arma sul territorio.

I Carabinieri si sono concentrati sulle vie centrali, rinomati luoghi di aggregazione giovanile, dove hanno svolto anche pattugliamenti a piedi.

Le numerose forze impiegate nell’attuazione del servizio, scattato dalle prime ore della mattinata sino a notte inoltrata, hanno permesso di arrestare una persona, di denunciarne a piede libero altre quattro e segnalarne una all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma e una al Tribunale per i Minori.

Elevate, inoltre, diverse sanzioni amministrative a seguito di controlli effettuati presso alcuni esercizi commerciali.

In particolare i militari della Stazione di Ladispoli hanno proceduto al controllo di un 42enne, che è stato trovato in possesso di circa 11 grammi di cocaina. La perquisizione effettuata nella sua abitazione ha consentito di sequestrare materiale per il confezionamento delle dosi. L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari.

Nel corso di un controllo effettuato in un maneggio, i Carabinieri hanno riscontrato la presenza di un lavoratore – un cittadino moldavo - sprovvisto di permesso di soggiorno in Italia che è stato accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione di Roma. Per il proprietario del maneggio è scattata la denuncia a piede libero.

Verifiche sono scattate anche in alcune attività commerciali: in due macellerie del posto, i Carabinieri hanno riscontrato violazioni delle norme igieniche, delle norme sulla tracciabilità dei prodotti alimentari e la mancata applicazione delle procedute di autocontrollo. Per i proprietari delle attività sono state elevate sanzioni per un importo complessivo di 3.332 euro.

Un 53enne iraniano è stato denunciato a piede libero per detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti. Nascondeva in casa 36,7 grammi di marijuana. A lui i militari sono arrivati a seguito di una precedente verifica scattata nei confronti del figlio minorenne, a sua volta sorpreso con 1,8 grammi di hashish e 4,2 grammi di marijuana.

Share |