Mercoledì 21 Agosto 2019

GUARDIA DI FINANZA, ROMA. CONTRASTO AL LAVORO NERO: INDIVIDUATI ALLO STADIO OLIMPICO OPERAI CLANDESTINI ADDETTI ALLO SMONTAGGIO DEL PALCO E ALLE PULIZIE In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Venerdì, Luglio 05, 2019 14:31

Ieri sera, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma, al termine di un evento musicale allo Stadio Olimpico,

hanno svolto controlli a contrasto del lavoro nero, individuando 10 soggetti irregolarmente presenti sul territorio dello Stato.

In particolare, i Finanzieri del 3° Nucleo Operativo Metropolitano Roma hanno eseguito, presso le strutture dell’impianto – dopo la conclusione dello spettacolo cui hanno assistito oltre 60.000 spettatori – le cd. “interviste”, al fine di rilevare la regolare posizione lavorativa degli operai impiegati nelle attività connesse all’allestimento del palco nonché alla pulizia dell’impianto sportivo.

Sono stati così identificati oltre 60 addetti, di cui 10 non in regola con i previsti permessi per la permanenza in Italia.

I controlli di polizia finalizzati all’identificazione dei lavoratori privi di documenti o con titoli scaduti, svolti grazie alla preziosa collaborazione degli uomini della Questura di Roma - Commissariato di P.S. “Prati”, hanno consentito, tra l’altro, di rilevare come un soggetto proveniente dalla Sierra Leone fosse addirittura gravato da decreto di espulsione.

Sono ora in corso ulteriori accertamenti per riscontrare la regolare assunzione e la situazione contributiva e assistenziale degli operatori individuati, nonché la posizione delle 5 società interessate alla gestione logistica e organizzativa dell’evento.

Il servizio in questione testimonia il costante impegno profuso dalla Guardia di Finanza nell’attività di prevenzione e repressione degli illeciti nei settori del lavoro nero e a contrasto dello sfruttamento di manodopera.

Share |