Giovedì 12 Dicembre 2019

CERVETERI: PRESENTATO IL "JOVA BEACH PARTY" L'EVENTO CHE FA DISCUTERE GLI AMBIENTALISTI In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Martedì, Luglio 02, 2019 7:57

“Campo di Mare sarà l’ombelico del mondo”. Lo dice il sindaco di Cerveteri, alla conferenza stampa del Jova Beach Party, che si è tenuta ieri al Granarone.

Gli ambientalisti invece si spaccano e temono danni alla Palude di Torre Flavia, che è uno dei rari luoghi oramai rimasti in cui trovano rifugio esemplari rarissimi, tra cui gli oramai celebri fratini, e altre specie rare di volatili. Come ricorderete, dopo le vibranti proteste delle associazioni Ambientaliste, l’organizzazione di Jovanotti, in accordo con il Wwf, decise di trasferirsi da Ladispoli a Campo di Mare, tutto sembrava andare nel verso giusto, ma, è notizia di questi giorni che alcune delle Associazione Ambientaliste, che in qualche modo avevano dato semaforo verde all’evento hanno avuto qualche ripensamento, e sui vari gruppi social, la questione è tornata  a scaldarsi. Di tutt’altro avviso, invece il Sindaco che e’ tornato ad elogiare la grandiosità dell’evento “ Ci sarà l’illuminazione, tanto attesa dai residenti e il lungomare verrà rimodellato, si tratta di un evento storico che porterà un indotto in termini di immagine e di ritorno economico alla nostra città. Sono attesi oltre quarantamila spettatori per i quali l'organizzazione, a cura della società The Base, ha predisposto sei treni speciali, continua il sindaco. Il mega evento partirà alle quattordici. Giochi per bimbi, musica, area riposo, palco per celebrare i matrimoni, il consiglio ricorrente è quello di arrivare in bici, treno oppure bus. “Il comune di Cerveteri prosegue il primo cittadino, è l'unico tra quelli che ospiteranno il tour di Jovanotti a non aver speso un euro di denaro pubblico”. Ringraziamo gli organizzatori e la società The Base, per aver sostenuto un investimento di cinquantamila euro che consentiranno un miglioramento in termini di fruibilità del litorale, nel frattempo, i turisti si lamentano per la polvere e gli spazi auto ridotti per via del cantiere.Tra proclami e proteste, comunque il conto alla rovescia è partito, Inevitabili saranno i disagi, alle famiglie di Marina di Cerveteri sarà concesso un solo pass per circolare con l’auto. “Avremo un servizio di navetta che garantirà i trasferimenti all'interno dell'area del concerto”, replica il sindaco.

Dalle 23:30 del quindici alle due del 17 luglio sarà inibito completamente il traffico veicolare in tutta la zona urbana di Campo di Mare. Alcune associazioni ambientaliste e animaliste riguardo al concerto hanno mostrato il loro assenso, altre invece protestano. “Siamo contrari a questo scempio, come lo eravamo per Ladispoli. Jovanotti, nonostante sia affiancato dal Wwf, è stato mal consigliato nella scelta dei siti. Si chiede sempre ai volontari e alle scuole di partecipare alla difesa della Palude ma ora nessuno ci ascolta”, è la dura presa di posizione di Rita Paone, responsabile di Marevivo. Dubbi su viabilità e sicurezza (solo una grande arteria conduce al lungomare) e polemiche anche sul prezzo di 60 euro compresi i bambini dopo gli otto anni.

Share |