Mercoledì 21 Agosto 2019

Ardita: Noi di FDI doneremo tutti i nostri gettoni di presenza fino alla fine della legislatura ai Servizi Sociali In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Venerdì, Giugno 28, 2019 13:28

 

( riceviamo e pubblichiamo) Giovanni Ardita, il "Leone della Destra"  commenta la visita "strumentale"  e "propagandistica" del Consigliere regionale On. De Paolis, che  è stato  presente   alla manifestazione di protesta  a Ladispoli

contro la Giunta Grando. Noi  di FdI siamo certi che l'esponente regionale, nell' aver appurato la Verità e nel aver letto l'articolo del Sindaco Grando  sicuramente si impegnerà per ricuperare il rapporto con la base mobilitata. Aver compreso da dove provvengono le difficoltà contabili lo aiuterà a   solleciterà il suo Presidente della Regione  On. Zingaretti ad inviare un contributo al Comune di Ladispoli e così dimostrerà di voler fare veramente qualcosa per la gente bisognosa.

 Ardita, annuncia: " Noi di FDI in Regione Lazio, attraverso il consigliere regionale  On. G.Righini vigileremo se la Regione Lazio   discriminerà il Comune di Ladispoli, e siamo pronti alla protesta al Consiglio Regionale della Pisana."

 Un articolo del Sindaco Alessandro Grando ha ampiamente documentato chi in passato ha realmente tagliato i fondi ai Servizi Sociali e come l'Amministrazione Grando, dal 2017 ad oggi, ha mantenuto e migliorato i servizi nel reperire i fondi per mantenere le prestazioni agli utenti.

Ardita prosegue :"Non si può rimanere indifferenti alla presenza di una massa di gente, con molte persone disagiate in carrozzina che protestano davanti al Comune e poi entrano con molte difficoltà a protestare nell’Aula Consiliare per incontrare il Sindaco Grando", torna a ruggire il leone della destra di FDI Giovanni Ardita, con il suo Capogruppo Raffaele Cavaliere e la Consigliera Daniela Marongiu (Delegata alle barriere architettoniche) che mostrano altrettanto tanta sensibilità per il disagio di persone che necessitano di una maggiore solidarietà. I tre Cosiglieri di Fratelli d'Italia  decidono di devolvere i loro gettoni di presenza del Consiglio Comunale e delle Commissioni ai servizi sociali.

Un gesto concreto per dimostrare alla gente che c'è chi tiene veramente alla tutela della salute, agli equilibri in famiglia e mantenere alto il livello d'assistenza per i più bisognosi.

Il Consigliere Ardita, prosegue con le sue dichiarazioni: "Questi sono i momenti della grande strumentalizzazione becera di una politica attenta ad alcune tematiche solo nei momenti di convenienza, invece c’è chi la faccia ce la mette sempre ed è dalla parte dei più deboli come ci insegnò nel sindacato Tony Augello, sempre sia quando si è all’opposizione che quando si è in maggioranza," e ricorda che: "Nel lontano 2010, per un bilancio della giunta Paliotta, presentai un emendamento al bilancio addirittura suggerito da una cooperativa sociale di sinistra, per recuperare il contributo tolto all’assistenza domiciliare ai disabili. Chi è cresciuto nella destra sociale come me è sempre sensibile alle tematiche sociali, il taglio alle ore di assistenza alle famiglie in difficoltà e con persone disabili lo ritengo un taglio difficile da fare.

Siamo certi che il sindaco Grando si sforzerà affinchè si trovino dei fondi per coprire il servizio.  Domani mattina ci recheremo in Comune all’ufficio ragioneria e protocolleremo la richiesta di donare tutti i nostri  gettoni di presenza “consiglio comunale e commissioni”   fino alla fine della legislatura al settore servizi sociali assistenza alle famiglie disabili in particolare.

L’esempio lo dovremmo dare tutti, soprattutto chi siede negli scranni del Consiglio Regionale del Lazio oggi presente alla manifestazione mi riferisco al Consigliere regionale della sinistra De Paolis, scelta rispettabile e democratica di venire a protestare insieme ai manifestanti a difesa del sociale, credo però che possa fare di più il Consigliere Regionale di riferimento del Presidente Zingaretti, mi aspetto la stessa tenacia e volontà di farsi valere negli scranni del Consiglio Regionale, affinchè al Comune di Ladispoli vengano assegnati i giusti contributi nel settore dei servizi sociali."

Conclude Ardita “nella politica vicina ai problemi quotidiani di tutte le famiglie, una scuola, un ponte, una strada ed in questo caso i servizi sociali con l’assistenza ai più deboli non sono cose di destra o di sinistra, ma sono problemi che dovrebbero essere a cuore di tutta la collettività".

Giovanni Ardita

Consigliere Comunale FDI

Comune di Ladispoli

 

Share |
Ultima modifica il Sabato, 29 Giugno 2019 06:05