Giovedì 14 Novembre 2019

COMITATO PENDOLARI CIVITAVECCHIA SANTA MARINELLA: come temevamo, l’unica risposta ricevuta è una sola: SILENZIO! In evidenza

Vota questo articolo
(1 Vota)
Venerdì, Maggio 24, 2019 11:25

Pubblichiamo un nuovo comunicato riguardante la situazione della riqualificazione della stazione di Civitavecchia.
Vogliamo iniziare con la seguente premessa:

nel mese di aprile si è tenuto un incontro nella sede della Regione Lazio di viale del Tintoretto tra il Comitato Pendolari Litoranea Roma – Nord e rappresentanti di Regione Lazio, Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana. Di nostro interesse era, ovviamente, la situazione dei lavori in stazione, per la quale ci è stato indicato che la Direzione Produzione Territoriale Roma di RFI avrebbe diramato delle note su questa faccenda, tuttavia senza chiarimenti più dettagliati su interventi e tempistiche.
Si è compreso, inoltre, che uno dei famigerati articoli che hanno sollevato degli aspetti e dichiarazioni preoccupanti su come sono stati gestiti i lavori fino ad oggi, fosse sconosciuto ai rappresentanti di RFI. Nonostante ciò, la situazione che si è andata a delineare non è cambiata, tutt’altro.
A distanza di più di un mese, come temevamo, l’unica risposta ricevuta è una sola: SILENZIO.
Silenzio da parte del gestore dell’infrastruttura, le cui uniche rassicurazioni sono state sugli interventi in corso nelle stazioni di Marina di Cerveteri e Ladispoli – Cerveteri. Tra tutti gli argomenti trattati per la situazione di Civitavecchia, dall’innalzamento dei marciapiedi alle pensiline, passando per gli ascensori e riqualificazioni di fabbricato viaggiatori e sottopassaggi, si è trovato un consenso unanime sul fatto che i collaudi degli ascensori siano in fortissimo ritardo. Per i restanti temi, il nulla.
Silenzio reiterato da parte dell’attuale amministrazione comunale e della politica locale in generale, che hanno dimostrato, e continuano a dimostrare, un flebile interesse in tutta questa situazione. Siamo pronti a scommettere che pochi siano a conoscenza dei retroscena di questa faccenda, e che il livello di conoscenza stesso sia molto basso.
Ora che i lavori di riqualificazione delle due stazioni del litorale sono in via di completamento, sorge spontanea una semplice domanda: e ora? L’ultimo intervento che è stato attuato nella stazione di Civitavecchia è stata la sostituzione delle porte di accesso al fabbricato viaggiatori sul lato del binario 1. Dopo la conclusione di questo, il cantiere della stazione è diventato un deserto. Nessuna traccia degli addetti al cantiere stesso, nessuna traccia di personale atto ai collaudi degli ascensori.
A questo punto, non possiamo fare altro che arrivare a conclusioni drastiche, complice il silenzio di cui abbiamo parlato: c’è il plausibile rischio che questa faccenda sia ben lontana da avere una conclusione positiva. Il nostro timore è quello di vedere ulteriori posticipi di tutti gli interventi necessari, a quasi 3 anni dall’inizio dei primi (26 ottobre 2016, ndr), con il continuo disinteresse di tutti gli attori di questa situazione.
La speranza inizia ad affievolirsi, e la rabbia che questi eventi ha scaturito non fa che aumentare.

Share |