Domenica 17 Novembre 2019

La Asl Roma 4 organizza la giornata del sollievo, dedicando ai familiari e ai pazienti diversi eventi all'Hospice e al Teatro Gassman In evidenza

Vota questo articolo
(0 Voti)
Martedì, Maggio 21, 2019 11:25

Quando tutto sembra perduto, quando la malattia non risponde alle terapie e non si può più guarire, c’è ancora tempo per prendere in mano la propria vita, accompagnandola verso l’epilogo finale con dignità.

Questo offrono le Cure Palliative: preservare la qualità della vita fino all’ultimo istante. La cura, in questi casi consiste nel controllo del dolore e nella risposta ai bisogni psicologici, sociali e spirituali del malato e della sua famiglia da parte dell'équipe di specialisti dell'Hospice residenziale Carlo Chenis e dell'Hospice domiciliare della ASL Roma 4. Collaborano i volontari dell'ADAMO ad aiutare e supportare i pazienti e le famiglie in questi particolari momenti di bisogno.

Per merito della legge 38/2010, l’utilizzo delle cure palliative è in aumento e, a partire dal 2010, sono stati attivati corsi di specializzazione e master per “palliativisti”.

Proprio per «promuovere la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale in favore di tutti coloro che stanno ultimando il loro percorso vitale», il Professor Umberto Veronesi ha istituito, già nel 2001, la Giornata Nazionale del Sollievo.

Oggi le cure palliative sono in condizione di diventare sempre più note, accessibili, e possono rompere quel tabù che ancora “frenano” la loro piena diffusione. Al fine di promuovere l'importanza delle cure palliative la ASL Roma 4 ha deciso di partecipare al Premio "Gerbera D'Oro" e di aderire alla giornata del sollievo mettendo in campo le seguenti iniziative che coprono più di una giornata:

 

20 maggio 2019 Hospice Carlo Chenis

invito a tutti i familiari degli ospiti che sono stati ricoverati nella struttura per la visione del film STILL ALCE, a cui seguirà un momento di discussione;

Share |